Destinazioni essenziali della Patagonia Argentina

Cosa vedere per iniziare in Patagonia Argentina?

Abbiamo localizzato gli aeroporti principali e il modo di viaggiare o collegare l’essenziale della Patagonia, ora, forse non mi sono ancora concentrato sulle principali città da vedere (almeno in un primo viaggio in Patagonia). Più che dire che è la cosa essenziale da vedere in Patagonia, mi concentrerò su ciò che di solito viene visto per primo da coloro che visitano la Patagonia per la prima volta.

Bariloche

– Bariloche (e dintorni della regione dei laghi). Bariloche è l’epicentro turistico della Patagonia settentrionale, in Argentina. È una città di grande sviluppo turistico situata accanto a un parco nazionale e un lago (uno dei laghi più belli della Patagonia). Ma in aggiunta, l’intera area è un paradiso da esplorare. Qui puoi vedere una galleria di immagini di Bariloche e dei suoi dintorni. Da Bariloche è possibile effettuare escursioni sul Lago Nahuel Huapi e il suo parco nazionale, per i suoi laghi limitrofi, ma anche iniziare a viaggiare in auto lungo il percorso dei sette laghi e attraversare punti come Villa la Angostura e San Martin de los Andes.

Se avete più giorni a Bariloche: (e se avete già esplorato il sentiero dei sette laghi) potete anche estendere a sud e visitare Lago Puelo, o andare oltre per visitare il Parco Nazionale Los Alerces (nella zona di Esquel) , recentemente riconosciuto come sito del patrimonio mondiale. Quando e come visitare: tutto l’anno. Questa regione è attraente in ogni stagione dell’anno. Anche se nell’inverno australe sarà l’alta stagione (per le stazioni sciistiche), in ogni stagione si consiglia di vedere. In estate non avrai la neve ma avrai il bel tempo e il verde della montagna nel suo splendore, ed è bello fare sentieri ed esplorare la natura di montagna. In questa regione, vedrai l’essenziale di Bariloche in tre o quattro giorni, ma puoi anche estenderlo a una settimana (o più) se vuoi vedere ed esplorare i dintorni.

Calafate

 

– Calafate (e Glacier National Park con Perito Moreno). Calafate è una città che si trova sulle rive dell’enorme Lago Argentino nella provincia di Santa Cruz. Ma soprattutto, questo punto della Patagonia è uno dei più turisti perché c’è l’aeroporto che serve come ingresso al Glacier National Park, dove ci sono numerosi giganti del ghiaccio, e tra questi, il famoso ghiacciaio Perito Moreno (Forse a questo punto ti interesserebbe leggere il motivo per cui il ghiacciaio Perito Moreno è così famoso). Calafate è la base da cui partire per esplorare parte del Parco Nazionale, ed è a un’ora dal Ghiacciaio Perito Moreno.
Se hai più giorni a Calafate: consiglio vivamente di dedicare almeno cinque giorni a quest’area. Per iniziare, Calafate e il Ghiacciaio Perito Moreno sono visitati in almeno tre giorni (e tre notti). Ma a questo dobbiamo aggiungere che qui vicino è una delle destinazioni di arrampicata più belle della Patagonia: la zona di El Chaltén. El Chaltén è una città dove partono i sentieri naturali più incredibili dalla porta dell’hotel. È un’area di affascinanti laghi, ghiacciai e montagne con forme uniche come il Monte Fitz Roy, o il Cerro Torre, alcuni degli emblemi postali della Patagonia Argentina. In questo post spiego la magia di fare alcuni di questi percorsi (specialmente nelle foto). E non sono percorsi difficili, ma sono adatti a chiunque abbia un minimo di forma fisica.

Quando e Calafate e l’ambiente come visitare il Parco Nazionale Los Glaciares è visitato tutto l’anno, e ci sono escursioni che è possibile navigare il Lago Argentino con le barche di tutti i comfort (e, naturalmente, un buon riscaldamento per la vista incredibile se il tempo non è il migliore). percorsi El Chalten sono anche possibile effettuare la maggior parte dell’anno, anche se in inverno neve e hanno un clima molto più inospitali che non è consigliato per coloro che non sono preparati (sia in forma fisica e abbigliamento).
– Ushuaia (e la fine del mondo). Ushuaia potrei incontrarmi nel mio secondo viaggio in Patagonia, ed è una destinazione affascinante e persino mitica.

Ushuaia

-Ushuaia zona, e 5 motivi per viaggiare a Ushuaia. Penso che i post precedenti riassumono molto bene sia nelle immagini che nell’essenza del luogo. Saremo in un paradiso di montagna fredda su un’isola (anche se un’isola molto grande) che ha ancora poche strade e molti territorio quasi vergine, e facendo basa su una città relativamente grande (ha circa centomila abitanti, che sulla scala della Patagonia è molto da dire). A pochi passi della città ci sono parchi nazionali, laghi, isole, la possibilità di navigare sul Canale di Beagle. Osserveremo la fauna selvaggia, le montagne e le maestose foreste. E soprattutto, sentiremo nella nostra pelle la sensazione di essere in “un luogo lontano dal mondo intero”.
Quando e come visitare Ushuaia: tutto l’anno. L’estate è fredda ed è anche possibile trovare giorni di neve. La stagione sciistica invernale, anche se le giornate sono corte (il freddo è intenso, ma ha moderazione oceano non rende diventato un posto al punto di congelamento).

Puerto Madryn

– Puerto Madryn (osservazione delle balene e penisola di Valdés). Questo è uno dei miei punti salienti della Patagonia, ma non posso smettere di includerlo tra quelli essenziali. Puerto Madryn è una città costiera nella provincia di Chubut e circondata da un paesaggio della steppa patagonica. Qui non ci sono foreste o montagne, ma aridi altitudini di bassa quota che formano scogliere e spiagge sul mare. Puerto Madryn è la porta verso un paradiso naturale costiero come è Penisola Valdes, uno dei luoghi Patrimonio dell’Umanità Argentina. Questo immenso lingua di terra nel Mar Argentino (Oceano Atlantico) è una splendida ecosistema costiero, terreno fertile per la più grande colonia di balena franca australe, ma anche un luogo di osservazione varia e ricca fauna selvatica: leoni ed elefanti marini, pinguini, Toninas overas, delfini. Oltre a tutta la fauna sulla terra: lama, nandú, armadilli. Se si dispone di più giorni a Puerto Madryn: oltre alle spiagge, riserve naturali, e whale watching, Puerto Madryn offre alcune escursioni nell’entroterra, come ad esempio la visita al villaggio di Gaiman, famoso per essere una colonia gallese che conserva le sue tradizioni e dogana. Quando e come visitare: tutto l’anno, anche se qui l’alta stagione coincide con la stagione delle balene tra maggio e settembre, anche se i mesi migliori sono settembre e ottobre. Il resto dell’anno si può godere della fauna di Península de Valdés, oltre alle spiagge e l’estate (che di solito è piuttosto calda, o molto più di quanto molti si aspetterebbero in Patagonia).

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Comments are closed.