turismo sostenibile, consigli per visitare i Parchi Nazionali in Argentina

 

“Anno Internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo”. Quindi 2017 è stato designato dalle Nazioni Unite, quindi sarà un anno speciale per il turismo nelle aree protette e parchi nazionali in particolare, che prendono di consolidare come spazi per l’educazione ambientale.

L’Argentina ha una grande varietà di parchi nazionali in sua tipologia, il più visitato sono Parco Nazionale Iguazu, Parco Nazionale Nahuel Huapi, Parco Nazionale Los Glaciares, Parco Nazionale Perito Moreno, il Parco Nazionale El Palmar, Parco Nazionale Los Arrayanes, Gorge National Park Condorito Parco nazionale Talampaya Parco nazionale Lihue, Sierra de las Quijadas, Parco nazionale Los Cardones.
Perché sono le aree protette per la conservazione della diversità naturale e culturale, visitare i parchi nazionali hanno caratteristiche appositamente studiate. Non sono solo luoghi di ricreazione, in quanto vi sono una serie di regole di convivenza che i visitatori devono rispettare.

Con il tempo e la storia del nostro paese, siamo stati in grado di riconoscere nella sua vasta prodigalità geografia delle loro terre. La diversità biologica e culturale è patrimonio di tutta la società. Ma ci sono stati grandi visionari che guardano al di là e vedere le meraviglie naturali del nostro territorio, hanno cercato di preservarlo come eredità legittima per le generazioni future.
Francisco Moreno, esploratore, uomo politico e scienziato, è stato uno dei più importanti e pionieristici architetti d’America. L’esperto Moreno ha raccolto informazioni scientifiche e controlli geografiche nella zona della Patagonia, che ha permesso nel 1902, risolvere i conflitti che confinano con il Cile e l’Argentina rafforzare la sovranità su un territorio di 40.000 chilometri quadrati. Con il suo contributo, il governo ha concesso proprietà della terra nel sud. Tuttavia, il suo spirito lo ha portato nel 1903 per trasferirli alla nazione “per il miglior beneficio della presente e delle future generazioni”. Nella lettera di donazione, ha detto: “Sono venuto a chiedere la posizione di uno spazio di tre leghe quadrate da conservare come un parco pubblico.” Nel fare questa donazione, mi auguro che l’aspetto attuale della alterata e operativo perimetrale non fare di più rispetto a quelli che forniscono la comodità per la vita del visitatore”.

Così, nel 1922 il Parco Nazionale del Sud e nel 1934, accanto al Parco Nazionale di Servizio Parchi Iguazú nato e Nahuel Huapi è stato creato, quest’ultima situata sulla base degli originali National Park South. gesto Expert F. Moreno ha permesso l’Argentina per diventare il paese terzo in America di possedere un Parco Nazionale.
Allo stato attuale, il National Parks Administration è l’agenzia governativa responsabile per le aree protette. In termini di conservazione e gestione di queste aree, sia le province e la nazione potrebbe completare gli sforzi. Prova di ciò è la creazione di parchi nazionali Campo dei Ontani nel 1995, Los Cardones e Quebrada del Condorito nel 1996, Talampaya nel 1997, San Guillermo nel 1999, Mburucuyá e fiocco di neve nel 1998, così come quelli in procinto di essere realizzati.

Gli obiettivi della gestione dei parchi nazionali non sono solo garantire la conservazione del nostro patrimonio naturale, ma anche irradiano pratiche di gestione sostenibili e presentano un’attrazione turistica nazionale e internazionale, oltre a fornire servizi ambientali diretti e indiretti inestimabili per tutti società. Gli obiettivi sono definiti in termini di conservazione della biodiversità, la protezione degli habitat delle specie minacciate, la conservazione della diversità culturale, la protezione dei siti archeologici e paleontologici e promuovere l’istruzione e la ricerca.

Aree naturali protette non sono considerati come “isole di conservazione”, ma come parte del contesto regionale. In caso contrario, questi ambienti, probabilmente sarebbero stati lasciati alle forze di mercato e, più o meno “verde” la coscienza degli agenti politici ed economici soffrono la costante deterioramento e la perdita progressiva delle loro risorse naturali e culturali. All’interno di queste aree, il paesaggio naturale è uno dei suoi valori fondamentali e criteri di ricreazione organizzata e il turismo, diventando un modello di come integrare uso pubblico al strategie di conservazione in situ

Informi gli operai su escursioni, accendere fuochi nei luoghi designati o rispettare la flora e la fauna sono alcune delle regole di base sui siti protetti.

Quindi, se questa estate avete programmato di visitare una o più delle 46 aree protette nazionali di Argentina, prendere in considerazione queste raccomandazioni di base:
Strade. Prima di partire, conoscere la condizione e passability delle strade, strade interne poruqe potrebbe avere pozzi e ghiaia. Guidato con estrema cautela, perché spesso la presenza di pedoni e animali e rispettare i limiti di velocità sulle strade interne: 40 km / h.

Camping. Camping soltanto in luoghi autorizzati, rispettare gli altri prevalgono permettendo i suoni della natura, e recordá non è consentito l’ingresso ai parchi con animali domestici.

Rifiuti. Dopo un’escursione o passeggiata, prendere la spazzatura in un sacchetto e depositarlo nei cesti o appropriata per raggiungere i luoghi città più vicina.

Fuoco. Chiedi fuochi solo in luoghi autorizzati. Non lasciare mai il fuoco incustodito e quando ritirano dalla stufa, spegnerlo con molta acqua; mai con la terra. Se fumate, svoltare a destra e non gettare mozziconi di sigaretta; Una volta scesi, li ho come con altri rifiuti.

Turismo a piedi. Prima di partire, conoscere lo stato del percorso si vuole andare. E ‘importante non lasciare mai le strade o prendere scorciatoie. Scegliete il percorso in base alle capacità fisiche e risparmiare energia per il ritorno. Indossare un abbigliamento adeguato e acqua a sufficienza. Per la vostra sicurezza, si deve camminare insieme, ed è obbligatorio informare il Ranger Stazione Centro Visitatori o la più vicina passeggiata del piano.

Alberi e rami. Nei giorni di vento o tempesta, evitare di stare sotto gli alberi con rami secchi, radici esposte o il tronco inclinato.

Insetti. Il morso della “giacca gialla” può essere rischioso per chi soffre di allergie. Con l’emergere di questa vespa, Mantené calmo come si può attaccare se si sentono attaccati. Se l’insetto si posa sul tuo corpo, non fare movimenti bruschi; Mantenere la calma e ancora fino alla sua partenza.

Flora, fauna e il patrimonio. Non inseguire o si mangimi animali selvatici. sempre guardarli a distanza di sicurezza. Non ci sono tagli o vegetazione dane. Basta scattare fotografie e non prendere più di ricordi.

Lagos. Prestare attenzione ai segni dei manifesti; nella maggior parte delle spiagge bagnini, ei laghi della Patagonia sono acqua fredda.

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Comments are closed.